Iscrizioni
Design in Town
11° EDIZIONE
Recensioni 2024
Design in Town
11° EDIZIONE
Recensioni 2024
Torna all'inizio della pagina

Ecco i commenti, i pareri, le riflessioni, i ringraziamenti, ecc… dei nostri studenti e dei loro genitori.

L’edizione 2024 vedrà alternarsi nel piccolo paesino di Troia +  di 200 studenti  in arrivo da tutta Italia e non solo per un totale di 560 settimane di residenza ad oggi.

 

I nostri studenti 2024

Arrivano: 75% dal nord Italia, 15% dal centro/sud Italia e il 10% da altri paesi

Studiano: 55% nei licei scientifici e classici, 35% nei licei artistici e 10% in altri istituti

Sono: 65% ragazze e 35% ragazzi

 

Recensioni 2024

Manuela Bozzolan
Genitore di Roman Croce
Liceo Artistico Orsoline

Milano
24.06.2024


Mio figlio è partito – come tanti – senza ben aver capito cosa andava a fare. Noi lo abbiamo seguito attraverso i racconti di Instagram e poi quelli fatti al suo rientro. Design in Town non un semplice campus estivo ma una dimensione coinvolgente di condivisione, di passione, di creatività, di risate e di sbadigli la mattina presto e serate passate a rifare e migliorare, di soddisfazione nel presentare i risultati dei propri lavori, di contatto con super professionisti del settore. Lui è tornato stanco ma con il sorriso. I ragazzi di oggi, che faticano a socializzare e che vivono troppo nel virtuale hanno bisogno di respirare aria pura di creatività e di contaminazione di idee.

Pietro De Masi
Studente
Liceo Scientifico Statale A. Volta
Al primo anno

Milano
07.07.2024


Mi chiamo Pietro e ho trascorso due settimane a Design in Town, che non si è rivelato non solo un campus estivo, ma una vera e propria lezione di vita. Certo, gli orari sono intensi, il lavoro è tanto e duro, ma altrettante sono le risate, le chiacchiere e le amicizie che rendono questa esperienza unica e indimenticabile. Il luogo è bellissimo, un magnifico borgo in Puglia, ricco di bellezza e quiete che fanno da cornice alle attività, che seppur intense, ti lasciano tanto.
I docenti di altissimo spessore, i tutor disponibili e Pasquale onnipresente.
Se state cercando un luogo dove passare il tempo DIT non fa per voi; ma se invece, state cercando un luogo dove mettervi seriamente in gioco allora siete nel posto giusto.
Mi chiedete se mi sono pentito?
ASSOLUTAMENTE NO

Giorgio Cianciabella
Genitore di Valentina Elena Cianciabella
Liceo Scientifico Dante Alighieri

Milano
15.07.2024


Per i ragazzi un’esperienza di crescita attraverso la condivisione, il lavoro in team e la consapevolezza dei propri doveri, con l’aiuto di docenti eccellenti e dei tutor. Grande organizzazione coordinata da Pasquale, che lavora mesi prima per rendere tutto perfetto. La struttura dove vengono ospitati i è bellissima e il contesto fa vivere, soprattutto ai ragazzi delle grandi città, una realtà diversa, dove poter accettare un passaggio senza dubbi o timori. Mia figlia Valentina da quando è rientrata non vede l’ora di poter ripartire l’anno prossimo e parla tutti i giorni della sua straordinaria esperienza al DIT. Grazie a tutti coloro che contribuiscono a offrire questa opportunità unica nel suo genere, che arricchisce la mente o lo spirito dei nostri ragazzi.

Federica Sandulli
Genitore di Camilla Provenzano
Liceo De Sanctis

Napoli
09.07.2024


Esperienza altamente formativa. Organizzazione perfetta. Sicuramente non il solito campo estivo. Molto stancante per i ragazzi ma ben venga. Sono messi davanti a sfide che molti non hanno mai affrontato prima e che danno loro una idea di quello che è il mondo degli adulti e del lavoro… del lavoro ad alti livelli. Consigliatissimo.

Laura Caviglia
Genitore di Chiara Ciancio
Liceo Artistico Klee Barabino

Genova
26.06.2024


Le relazioni e imparare a condividerle sono una grande mancanza del mondo giovanile di oggi, questo è stato il primo pensiero che mi ha spinto a coinvolgere mia figlia in questo progetto. Io volevo che osservasse e imparasse come si sta lontani da casa e senza i genitori prima di tutto. Dopo volevo che si confrontasse con altri ragazzi e ragazze nel creare, nel cercare una soluzione ai problemi, nell’imparare a gestire le emozioni e nel viverle da adolescente. I meriti del campus sono importanti: mia figlia non possiede una macchina fotografica e non la sa usare, qui ha imparato almeno qlc nozione e ha provato sul campo l’utilizzo del mezzo, grafica, l’importanza della comunicione visiva e come si può realizzarla. Design questo concetto da assorbire ed elaborare con docenti illustri un po’ lontano dalla scolarità generale. Insomma una conoscenza e un’esperienza che merita di essere vissuta per molti aspetti. Davvero interessante!

Dante Accarini
Studente
Liceo Artistico Renato Cottini
Al quarto anno

Torino
06.07.2024


Di queste due settimane di DIT, non c’è un giorno di cui mi sia pentito. Fin dal primo giorno i compagni si sono avvicinati a me automaticamente formando quel rapporto che oggi, a un giorno dalla mia partenza mi spiace dover lasciare andare. In questo posto si lavora sodo, è vero, ma se si entra nello spirito di collaborazione e soprattutto rispetto, si riesce a far diventare la propria permanenza un vero e proprio miglioramento culturale e relazionale.
Ho ascoltato mille storie e parlato/conosciuto
Perfino più persone, abbattendo anche alcune mie barriere personali.
Posso assicurare che nonostante alcuni momenti di difficoltà nei vari laboratori scelti e nelle docce dei bagni ,questo posto vale assolutamente la pena di essere provato.
Pasquale preparati… perché…
io ritornerò!

Michele Murro
Studente
Liceo Classico Quinto Orazio Flacco
Al terzo anno

Bari
26.06.2024


Sveglia alle 6.30 con risveglio muscolare, gaudente colazione, progetti appassionanti, interviste agli abitanti di Troia, mostre, contemplazione della cattedrale, tanti amici milanesi e non solo, nomi prestigiosi del design, tavoli sedie porte water da trasportare di qua e di là, tanta fatica e tante risate, cene superbe, pasticcini indimenticabili, incontri stupefacenti, creatività e Pasquale in ogni dove. Più che un campus, un’esperienza irripetibile che mi piacerebbe ripetere ancora.

Donato Cangelli e Paraskevi Adamopoulou
Genitore di Miltos Cangelli
Liceo Scientifico Luigi Cremona

Milano
26.06.2024


Nostro figlio ha avuto l’opportunità di partecipare alle prime 2 settimane di DESIGN IN TOWN 2024, un eccezionale campus estivo di Design situato nella splendida città di Troia, in Puglia. Le due settimane trascorse lì sono state non solo un’opportunità educativa di altissimo livello, ma anche un’esperienza umana arricchente e memorabile. Io e mia moglie abbiamo trascorso qualche giorno a Troia durante il campus, vivendo in prima persona la magia e l’entusiasmo di questo progetto “unico” nel suo genere.

Il campus offre un’ampia gamma di corsi, tra cui Fotografia, Grafica, Comunicazione, Design e Video, discipline affascinanti che si alternano per dare la possibilità agli studenti di fare diverse esperienze “sul campo” stimolanti. I docenti sono altamente professionali e competenti, e si distinguono per la loro capacità di instaurare relazioni positive e costruttive con gli studenti, creando un ambiente di apprendimento estremamente inclusivo.

I ragazzi lavorano sodo durante le settimane di permanenza, ma allo stesso tempo le amicizie che si creano e il senso di gruppo che si vive giorno per giorno rende tutto piacevole e divertente. L’integrazione che si crea tra gli abitanti di Troia e gli studenti che devono portare a termine i loro progetti intervistando persone del posto, recuperando materiali di diverso tipo o fotografando persone o cose particolari, è sbalorditiva. Questa integrazione crea un ambiente accogliente e favorevole per tutti i partecipanti.

I tutor sono altrettanto eccezionali: seri, educati ed empatici, offrono un supporto costante e personalizzato, aiutando ogni partecipante a esprimere al meglio il proprio potenziale. La qualità umana delle persone incontrate, sia tra i partecipanti che tra lo staff a supporto (dal personal trainer che gestisce il risveglio muscolare al mattino alle persone che ogni giorno si occupano di preparare e servire i deliziosi pasti ricchi di specialità locali) , ha reso l’esperienza ancora più significativa per nostro figlio. <br>

Un ringraziamento particolare va a Pasquale, la mente dietro questo straordinario progetto. Grazie alla sua visione e alla sua dedizione, tutto si svolge in maniera precisa, organizzata e soprattutto “sicura” per i ragazzi, permettendo loro di concentrarsi sull’apprendimento, sulla creatività e sul mettersi in gioco senza preoccupazioni.

DESIGN IN TOWN non è solo un campus estivo, ma un vero e proprio viaggio nel mondo del design e della creatività, arricchito da momenti di condivisione e amicizia che resteranno nel cuore di nostro figlio per sempre! Consigliamo vivamente questa esperienza sia ai ragazzi che vogliono approfondire le proprie conoscenze nel campo del design e altre discipline artistiche/creative sia a quelli che vogliono vivere un’estate all’insegna della crescita personale facendo esperienze uniche e stimolanti.

Elisa Nannetti
Genitore di Cecilia Galluccio
Liceo artistico Max Fabiani Gorizia

Cervignano del Friuli
03.07.2024


Esperienza unica e intensa. I workshop con insegnanti qualificatissimi, l’incontro con ragazzi e ragazze provenienti dall’Italia e dal Mondo, il meraviglioso rapporto con le persone della città di Troia. Ottima organizzazione, affidabile e seria.

Wissal Naji
Studente
Liceo Artistico Fortunato Depero
Al primo anno

Riva Del Garda
23.06.2024


Inizialmente pensavo fosse un camp estivo come molti altri, ma si è rivelato un percorso non da poco. Nonostante le frequenti “minacce” di Pasquale sono state due settimane piene di emozioni che spero di ripetere. Sicuramente ci sono momenti in cui bisogna essere seri e lavorare duro dando il massimo, ma grazie ai tutor (Gj, Mario e Fabrizio) passiamo delle giornate indimenticabili fra canti, risate, grigliate e fatica. È assurdo come dopo nemmeno un giorno intero sì fosse già formato un gruppo stupendo che col tempo si è sempre di più consolidato, in questo momento mi dispiace abbandonare San Domenico, sarà per l’abitudine o per il fatto che qui si sta benissimo. Infine la cosa a parer mio più importante è l’esperienza in se accanto a persone che ne sanno un sacco, ed è sempre un onore poterci lavorare.

Daniela Pietrapiana
Genitore di Irene Pastorino
Liceo Artistico Klee Barabino

Genova
24.06.2024


Molto serio e impegnativo, il campus è stata un’esperienza formativa importante. Ben organizzato e di otrimo livello. Ha soddisfatto le aspettative

Claudia Bonaventura
Genitore di Luca Podetti
Liceo Artistico Fortunato Depero

Rovereto
24.06.2024


Bellissima esperienza molto organizzata, insegnanti validi e disponibili, bellissima anche la location e la modalità di approccio con i ragazzi, il mangiare fuori le passeggiate l interagire con la comunità, mi è piaciuto tutto, l’unica cosa peccato che Luca non abbia potuto portare a casa un suo lavoro a cui teneva molto.

Derly Castro
Genitore di Sofía Bernardi Castro
Liceo Scientifico

Colombia
24.06.2024


Estamos felices que nuestra hija Sofía viva esta experiencia… estamos seguros que llegara llena de anécdotas inolvidables que quedaron en su corazón para toda la vida…, disfruta y aprende mucho hija de mi corazón ♥️ te amo. 😘

Giacomo Favini
Studente
Liceo Artistico Orsoline di San Carlo
Al quarto anno

Milano
22.06.2024


Corso super consigliato, pieno di momenti utili alla crescita personale. Professori di altissimo livello sempre pronti ad aiutare gli studenti e dare spunti per migliorare le varie idee inerenti ai progetti.
Sicuramente non consigliato a chi viene pensando di fare poco o di farsi una vacanza in Puglia perche bisogna lavorare e impegnarsi nelle varie attivita proposte. Location spettacolare e ben gestita.

Barbara Accorinti
Genitore di Gloria Gidari
Liceo Artistico Renato Cottini

Torino
24.06.2024


Questo è il primo anno con DIT, Gloria è al termine della prima settimana ed è euforica. Esperienza arricchente e molto formativa. Posso al momento ringraziare per l’apertura che state donando a Gloria verso le possibilità professionali che il futuro potrebbe toccare. Molto ben organizzati e profilo altissimo di docenti e location. Ritmi serrati ma estremamente galvanizzanti. Grazie per la possibilità.

Francesca Pisani
Genitore di Chiara Sarto

Scicli (RG)
24.06.2024


Professionalità, grande capacità organizzativa, disciplina. Questo è quanto ho intuito sin dal primo incontro online con Pasquale. Ne ho avuto riscontro dalle parole di mia figlia. Una bellissima esperienza di vita e di orientamento professionale. Avevo qualche timore, visto la timidezza di mia figlia, ma ha socializzato benissimo e, sin dai primi giorni, l’ho sentita contenta contenta e soddisfatta.
Non è facile affidare i propri figli adolescenti a degli sconosciuti, ma DIT ha superato brillantemente la prova.
Grazie e… BRAVI! BRAVI! BRAVI!

Luca Podetti
Studente
Liceo Artistico Fortunato Depero
Al primo anno

Rovereto
23.06.2024


Stare all’interno del Summer Camp Design in Town mi ha permesso di scoprire materie che non avevo mai provato prima e di mettermi alla prova cercando di creare elaborati sempre migliori.
Il luogo in sé era accogliente, semplicemente per colpa dei compagni, soprattutto nei bagni si trovava dello sporco, ma questo sicuramente non è colpa dell’organizzazione.
In generale mi sono trovato bene con gli altri ragazzi e soprattutto con i professori i quali erano sempre a disposizione e parecchio preparati, unica criticità che vorrei sottolineare si è verificata nel corso di grafica dove non c’è stata nessuna introduzione teorica per fare capire meglio agli studenti inesperti nel campo come procedere.
L’ultima richiesta è, se possibile, mettere un climatizzatore nelle aule perché, mentre nei dormitori la temperatura è ottimale, nelle stanze in alto è veramente difficile sopportare il caldo e l’afa che si crea pure avendo le finestre aperte.
Grazie per l’esperienza.
Buon proseguimento a tutti!
Luca

Miltos Cangelli
Studente
Liceo Scientifico Luigi Cremona
Al primo anno

Milano
27.06.2024


Sono partito da Milano per fare le prime due settimane del summer Camp Design in Town 2024 ma ero molto titubante visto che vengo da un Liceo Scientifico e non mi sono mai occupato di Discipline Artistiche o di Design.
In realtà già dopo un paio di giorni mi sono dovuto ricredere, penso sia stata una delle esperienze più belle che abbia mai fatto!
Ho imparato tanto grazie ai corsi che ho frequentato, ho lavorato con docenti molto in gamba e preparati e ho avuto la possibilità di fare amicizia con tanti ragazzi che come me si sono “messi in gioco” con passione e divertimento nei diversi progetti che ci sono stati assegnati.
È sicuramente un’esperienza che raccomando a tutti di fare!

Angelica Caglierotti
Studente
Liceo Artistico Fortunato Depero
Al primo anno

Mori
23.06.2024


È stata un’esperienza unica che ha lasciato tanti ricordi. Per quel che riguarda i progetti sono stati tutti molto interessanti e ci hanno fatto imparare molto. L’ambiente invece è piacevole soprattutto per la compagnia, compreso lo staff.

Aurora Perego
Studente
Liceo Artistico Nanni Valentini
Al primo anno

Monza
23.06.2024


Sono arrivata qui senza conoscere nessuno e con la paura di non essere in grado di non riuscire ad instaurare nessun legame, eppure adesso, dopo due settimane, sono qui seduta a scherzare con delle amicizie che credo non dimenticherò mai.
Quest’esperienza, pur essendo stata parecchio stancante, mi ha insegnato moltissime cose, aiutandomi in un certo senso a crescere.
Un grande consiglio che posso dare è di pensare bene, prima di arrivare a Design in Town, se si ha davvero voglia di fare, imparare e affrontare a testa alta difficoltà e non che si potrebbero incontrare durante questo percorso. 🙂

Erika Bixio
Genitore di Giacomo Favini
Liceo Artistico Orsoline di San Carlo

Milano
27.06.2024


Esperienza immancabile per ragazzi che hanno voglia di mettere in pratica le proprie passioni. Per Jacky sono state due settimane intense e indimenticabili, impegnative e divertenti, di grande crescita emotiva e pratica. Siamo felici di aver scelto DIT.

Chiara Calò
Studente
Liceo Classico Luciano Manara
Al primo anno

Roma
26.06.2024


I punti forti del progetto sono decisamente la compagnia e i progetti. I progetti sono svolti da professori professionisti del settore, qualificati e disponibili ad aiutare in qualsiasi situazione.
Quest’anno ho apprezzato particolarmente il progetto di fotografia e quello su videomaking, motivi per i quali avevo deciso di iscrivermi.
Ho avuto la fortuna di trovare una compagnia stupenda partendo dai tutor, GJ e Mario, fino ai miei compagni. La prima settimana che ho svolto, ne ho fatte due in totale, è quella nella quale mi sono divertita di più in quanto eravamo soltanto 25 ragazzi e abbiamo stretto un legame forte e amorevole fra noi.
È un’esperienza che consiglierei facendo comunque notare gli orari rigorosi e la serietà e responsabilità che sono necessarie per vivere in una piccola comunità per settimane. Da tenere a mente anche la poca quantità di bagni rispetto alle persone (per circa 45 ragazze 4 bagni) e la presenza di una sola lavatrice comune a tutti. Le docce sono sufficienti ma solo una di queste è calda.
Pasquale è un po’ severo ed esigente, ma si comporta così per mantenere sotto controllo un gruppo molto vasto e motivare gli studenti.

Cecilia Campironi
Docente

Torino
30.06.2024


Design in Town è un progetto unico nel suo genere. I ragazzi, seppur giovanissimi, hanno la possibilità di mettersi in gioco con progetti complessi, potendo vivere in prima persona tutti gli aspetti del mestiere creativo, sia quelli divertenti che quelli più impegnativi e professionali.
Organizzazione e coordinamento sono ben strutturati e sin da subito si percepisce la passione che ci mettono tutte le persone che ci lavorano. Il contesto in cui è inserito il campus è poi il valore aggiunto. Gli abitanti di Troia sono sempre molto disponibili e contribuiscono a rendere questa esperienza particolarmente ricca, anche grazie alla loro magnifica ospitalità.

Maia Frigerio
Studente
Liceo Scientifico G.B. Grassi
Al secondo anno

Saronno
30.06.2024


Dopo una settimana, in cui ho svolto Architettura e Moda, ho trovato professori molto competenti, con cui malgrado il poco tempo disponibile per completare i progetti di lavoro, sono riuscita a imparare di più sulla materia e a integrarmi nel gruppo con gli studenti. Le uniche migliorie da proporre sono sulla pulizia e condizione dei bagni e delle camere.

Sophie Boag
Studente
Torrey Pines High School
Al terzo anno

San Diego, California USA
30.06.2024


This place has a busy energy and many intresting students and teachers. I felt that I was pushed to make my best work here and I enjoyed my time 🙂

Miriam d’Ambrosio
Studente
liceo artistico
Al terzo anno

Trinitapoli
30.06.2024


È stata un esperienza veramente unica, mi sono divertita e ho fatto nuove amicizie, le attività che il dit propone agli studenti sono veramente molto interessanti e coinvolgenti inoltre gli istruttori sono molto attenti e comprensivi

Sara Serranò
Studente
Liceo Artistico De Nittis Pascali
Al quarto anno

Bari
30.06.2024


È stata un esperienza bella, però molto molto stancante. I workshop sono molto intensivi e non poche volte alcuni ragazzi cadono in ansia e panico. Ma apparte questo le amicizie che si creano sono qualcosa di incredibile e bellissimo, certo ci sono anche certe persone che sono risultate incivili e irrispettose degli altri, ma questi sono solo dettagli…

Emma Fumagalli
Studente
Liceo Artistico Preziosissimo Sangue
Al terzo anno

Biassona
30.06.2024


Bella esperienza, di sicuro impegnativa, sia per quanto riguarda il lavoro e i progetti, sia per il mantenimento di una buona convivenza con così tante persone. Ma mi sono trovata bene con le persone, mi sono divertita e ed è un’ottima opportunità per l’orientamento e imparare riguardo le materie affrontate.

Ludovica Russo
Studente
Liceo Artistico Boccioni
Al primo anno

Milano
30.06.2024


È stata un esperienza molto interessante dalla quale ho potuto imparare molto, anche se estremamente stancante.

Stella Bertoni
Studente
Liceo Artistico Nervi Severini
Al terzo anno

Ravenna
30.06.2024


È stata una esperienza memorabile, piena di emozioni impegno e costanza, mi sono divertita molto ed ho conosciuto persone splendide, i lavori che si fanno sono davvero belli e i professori impeccabili consiglio a tutti questa esperienza.

Simone Donofrio
Studente
liceo artistico Sacro Cuore Cerignola
Al terzo anno

Cerignola
30.06.2024


Questa esperienza mi ha riformato, insegnandomi oltre che alle indispensabili abilità artistiche anche l’importanza del lavoro di gruppo e della convivenza in una comunità. Questo luogo mi ha lasciato un segno dentro che non svanirà mai.

Penelope Cardamellis
Studente
Liceo Artistico Boccioni
Al primo anno

Milano
30.06.2024


È stata una bella esperienza grazie alla quale ho conosciuto molte persone simpatiche e grazie alla quale ho svolto individualmente e in gruppo molte attività e progetti interessanti e utili per comprendere il tipo di percorso che voglio fare in futuro. Nonostante la routine rigida ci si riesce ad abituare e sono dell’opinione che se si apprezza la compagnia e si vive l’esperienza con serenità le settimane passano in fretta lasciando bei ricordi.

Linda Buscherini
Studente
Liceo Artistico Nervi Severini
Al terzo anno

Ravenna
30.06.2024


Come progetto molto bello ma lo descrivono molto tranquillo quando invece è molto difficile e complicato, un mio consiglio è di fare una materia a settimana e non due per fare le cose fatte bene e non tirate via o in fretta.

Giulia Lettieri
Studente
Liceo Artistico Nervi Severini
Al quarto anno

Ravenna
30.06.2024


Purtroppo mi sono ammalata per qualche giorno perciò ho poca voce in capitolo, ma del resto, questa esperienza di due settimane mi ha aiutato molto.
Mi sono piaciuti tutti i corsi, si ci sono state complicazioni, ma alcuni sono riusciti davvero a farcela in tutto.
Secondo me l’unica pecca erano gli orari che sono stati difficili all’inizio ma perché magari non eravamo abituati, ma a parer mio dei cambiamenti servono nella vita, per imparare a crescere, imparare a impegnarsi nonostante non ti piaccia qualcosa e soprattutto trovare sempre il lato positivo a tutto.
Nella vita magari qualcuno ci sta antipatico o magari non ci piace il gruppo, ma grazie a questo corso ho davvero imparato a parlare meglio con tutti, a non aver paura di dire la mia idea e magari aiutare senza aver paura di un giudizio, perché alla fine i giudizi ci saranno sempre, sta a noi saperli apprendere o dimenticare.
Sta a noi cosa apprendere in generale da un’esperienza, e io qui ho davvero imparato tanto, tra cose positive e negative che sono successe ne sono uscita oltre che esausta, anche davvero felice di aver conosciuto tante persone che spero di rivedere presto e tutor davvero gentili e simpatici/simpatiche.
In fin dei conti come si dice sempre, dalle esperienze si impara, e qui ho imparato tanto, anche sbagliando, ho imparato quanto è importante la puntualità, l’ordine, l’aiutare chi ha bisogno e soprattutto a innamorarsi di ogni cosa che si fa, se no che si vive a fare?
Grazie mille davvero di tutto 🙂

Daria Impemba
Studente
Liceo Artistico Renato Passoni
Al primo anno

Torino
30.06.2024


Per iniziare posso dire che questa esperienza al DIT mi ha dato molto. Prima di tutto mi ha insegnato il duro lavoro e che se si vuole ottenere un buono lavoro bisogna concentrare le forze con la propria squadra e lavorare sodo. Inoltre molto importante mi ha dato amicizie indimenticabili che mi hanno cambiato l’andamento lineare della mia vita e per questo ne sono immensamente grata. Ho lavorato, sorriso e pianto.
Grazie DIT per avermi dato questa fantastica indimenticabile esperienza.

Ilaria Cafaro
Studente
Liceo Artistico Umberto Boccioni
Al primo anno

Milano
30.06.2024


Pensavo fosse un po’ diverso ma tutto sommato è bello e una buona esperienza, dove si creano nuove e bellissime amicizie.

Maria Eduarda Baroni
Studente
Liceo Artistico Renato Cottini
Al primo anno

Torino
30.06.2024


Ѐ stata una esperienza interessante. Fare i progetti è stato divertente e sicuramente ha migliorato la mia creatività e le mie competenze artistiche. La parte più bella è vedere tutti i lavori dopo i 3 giorni di lavoro costante. Spostare i tavoli dal convento alla piazza, fare la doccia e dormire in una stanza con più di 1 persona è stato… Intenso… Ma alla fine è stato bellissimo 🙂

Luis Felipe
Studente
IIS Enrico Denicola
Al terzo anno

Sesto San Giovanni
09.07.2024


La mia esperienza al DIT è stata unica. Grazie alla varietà delle discipline offerte, ho potuto approfondire e chiarire le mie passioni. I workshop hanno significativamente contribuito alla mia crescita personale e professionale. Lavorare in gruppo mi ha permesso di affrontare diverse situazioni, migliorando le mie capacità di confronto e cooperazione, portandomi a raggiungere ottimi risultati.
Design in Town mi ha lasciato un enorme bagaglio di esperienza e ricordi.

Davide Negrini
Studente
Liceo Artistico Depero
Al terzo anno

Rovereto (Tn)
30.06.2024


A Design in Town ho sperimentato nuove materie interessanti e mi sono aperto nuove porte per il futuro.
Sono arrivato a Troia durante la seconda settimana dall’inizio del camp pensando ad un normale camp estivo che andando avanti si è rivelato molto impegnativo. Nonostante l’impegno che bisogna mettere nei vari workshop il divertimento è assicurato. Le persone che erano qua già da una settimana ci hanno accolto e quasi subito si è formato un bellissimo gruppo che ora dispiace molto lasciare.
Mi sono trovato bene anche con i professori e soprattutto con i tutor (Gj, Mario, Fabrizio, Ottavia e Ludovica) che erano sempre a disposizione di noi studenti e ci hanno fatto passare dei bellissimi momenti che non scorderò.
Una piccola critica/richiesta che vorrei fare è quella di mettere un climatizzatore nelle aule di lavoro (che sono al piano di sopra) perché il caldo e l’afa che si crea diventa difficile da sopportare anche con le finestre.
Consiglio questa esperienza che è sicuramente impegnativa ma anche molto formativa.
Grazie a Pasquale e grazie ai tutor per la disponibilità.

Sonia Camisani
Studente
Liceo Artistico Umberto Boccioni
Al primo anno

Milano
30.06.2024


È un posto bello, sia per i professori e i cittadini peccato il processo per fare i lavori… molto stancante.

Lorenzo Mangiagalli
Studente
Liceo Artistico Boccioni
Al terzo anno

Milano
30.06.2024


Da questo campo estivo ho imparato molto, ho lavorato, mi sono divertito e ho fatto nuove amicizie. I professori e i tutor sono competenti e pronti ad aiutarti, consiglio vivamente quest’esperienza.

Nicola Popolo
Studente
Liceo Scientifico Volta Foggia
Al terzo anno

Ascoli Satriano
30.06.2024


Ho partecipato a questa esperienza grazie ad una borsa di studio. Ho avuto la possibilità di relazionarmi con docenti esperti, ma severi, nell’ambito delle discipline che ho scelto. Struttura molto accogliente e sin da subito ho legato con tutti i compagni. Esperienza da rifare!

Cecilia Galluccio
Studente
Liceo Artistico Max Fabiani
Al secondo anno

Udine
30.06.2024


È stata un’esperienza veramente utile e formativa anche se altrettanto stancante. I ritmi sono molto serrati e rigidi ma ne vale veramente la pena perché non penso di aver mai fatto un esperienza del genere in tutta la mia vita.
Penso e spero che il DIT sia l’inizio di una nuova me più consapevole delle sue capacità e più pronta a faticare per raggiungere i suoi sogni

Nicolas Bacchini
Studente
Liceo linguistico Alessandro Volta
Al primo anno

Piacenza
30.06.2024


Sicuramente non un esperienza per chi vuole solo non fare niente, ma per chi vuole capire veramente il mondo a volte stressante di certe passioni, questo non vuol dire che questa non è stata una esperienza formativa e di grande impatto.

Romeo Pestilli
Studente
SM Losone
Al primo anno

Locarno
30.06.2024


Bello ma duro!

Angie Baldacci
Studente
Liceo Artistico Nervi Severini
Al terzo anno

Ravenna
30.06.2024


Esperienza indimenticabile, difficile ma anche unica. (ps: se non volete piangere l’ultimo giorno non è il posto giusto)

Marta Caffettieri
Genitore di Primula Morselli
Liceo Artistico Nervi Severini

Cervia
30.06.2024


Grande lavoro di organizzazione, concepimento e anche collaborazione con professionisti da tutta Italia. I ragazzi hanno lavorato in maniera intensa dimostrando che la vita è possibile alla grande al di sopra di una esistenza incentrata sui telefonini. Pasquale e i suoi collaboratori, anche familiari sono riusciti con dedizione e costante presenza e supervisione a creare un’atmosfera intensa e creativa, gioiosa e motivante per tutti questi ragazzi che solitamente loro malgrado subiscono il ritmo di una società in cui tutti i valori si sono persi in nome del vacuo. Anche il luogo ha aiutato con i suoi ritmi lenti e umani ad estrarre da ogni ragazzo la vera vita che c’è in lui. Questa vacanza studio è stata la dimostrazione vivente che l’esempio vale molto di più di ogni parola e che non c’è bisogno dell’impiego di somme di denaro stratosferiche o del supporto di chissà quale diavoleria tecnologica per insegnare, per avere una vita significativa e per trasmettere cose le importanti che non sono solo la didattica, ma anche il comportamento, l’attenzione, il rispetto, i valori, l’impegno, la dedizione, il sogno, ma anche e soprattutto l’essere connessi l’uni agli altri e rendersi conto che nulla mai potrà sostituire il contatto umano che trasmette fiducia e amore. Grazie di aver inventato DIT, grazie di esserci voi tutti stati in prima persona, tuti i giorni, tutto il giorno, a farlo funzionare così bene! Andate avanti al di là di ogni eventuale e pretestuosa critica, il mondo è fatto per chi fa i fatti fatti bene, specie sui ragazzi che sono la vera cosa importante del mondo. Fare i fatti con gli adolescenti, in un mondo in cui i genitori arresi di fronte ad un mondo deviato e invadente, hanno abdicato alla loro ruolo di guide e luce per i figli, ha un valore inestimabile!

Scollo Rebecca
Studente
Liceo Artistico Umberto Boccioni
Al secondo anno

Buccinasco
30.06.2024


È il secondo anno che ritorno a Design in Town, la nostalgia per la città e i suoi abitanti si è fatta sentire. I laboratori sono meravigliosi e ho appreso tecniche nuove che mi torneranno utili. Le difficoltà principali rimangono sempre la gestione dello spazio e la convivenza con tanti altri ragazzi. Per quanto possa essere scomodo questo non toglie il mio apprezzamento verso questo luogo. Il cibo è buonissimo anche per chi come me è più schizzinoso. I tutor e insegnanti sono per mia esperienza tutte persone pienamente competenti e disponibili. Le amicizie che ho formato qui hanno qualcosa di davvero speciale.
Consiglierei questa esperienza a chiunque abbia tanta voglia di lavorare e mettersi in gioco.

Annachiara Magri
Studente
Liceo Artistico Boccioni Milano
Al secondo anno

Milano
29.06.2024


È stata una bella esperienza, mi sono piaciuti i professori e la buona compagnia. I bagni erano veramente pochi per tante persone e noi ragazze avevamo solo una doccia calda, riguardo al cibo si mangia bene.

Tonelli Sandra
Genitore di Michele Scatassa
Istituto Agrario A. Cecchi Pesaro

Pesaro
02.07.2024


Eravamo alla ricerca di una esperienza estiva per nostro figlio che lo coinvolgesse in attività creative. Abbiamo trovato che questa esperienza sia stata molto di più, una vera scoperta di sé, un’apertura verso gli altri ed un’esperienza unica che a 16 anni, possa valere veramente la pena di essere fatta.
Ottima l’organizzazione che ci ha saputo seguire in tutte le fasi: dall’iscrizione alla conclusione del soggiorno. Il prossimo anno faremo 3 settimane.

Michele Scatassa
Studente
Istituto Agrario A. Cecchi Pesaro
Al terzo anno

Pesaro
01.07.2024


L’esperienza in questo Summer Camp è stata molto appagante, scopri qualcosa di nuovo ogni giorno scoprendo anche te stesso e ti arricchisci culturalmente.
Gli unici problemi sono delle piccolezze, per esempio il fatto che durante i pasti (colazione e pranzo), mancano delle posate come coltelli, ma a parte questo direi che va bene, penso che il prossimo anno ci tornerò.😊

Ana Madalina Netedu
Studente
Liceo Artistico Nervi Severini
Al secondo anno

Ravenna
01.07.2024


Un’esperienza assolutamente da fare. Quando sono arrivata al DIT ho avuto paura di non trovarmi bene e i primi due giorni non vedevo l’ora di tornare a casa. Invece ho scoperto che le lezioni erano interessanti, i lavori che ho realizzato sono stati tutti molto differenti e sempre più creativi, dal creare una fanzine al dipingere su una porta. Ho scoperto cosa significa trasformare il proprio hobby in un lavoro, che anche se a volte è stato duro non mi sono pentita di aver scelto Design in Town. Ma quello che non dimenticherò mai sono le persone che ho conosciuto lì, sia gli studenti che lo staff, che anche se un po’ severo nelle regole si è dimostrato sempre gentile e disponibile. Ho passato giornate che ricorderò sempre con il sorriso e sono sicura che tornerò l’anno prossimo per passarne molte altre. ♡

Paolo Podestà
Genitore di Luis Felipe Podestà
IIS Enrico De Nicola

Milano
01.07.2024


Esperienza straordinaria, oltre ai contenuti, docenti e tutor, hanno saputo creare quella sintonia con i ragazzi che li fa esprimere e collaborare, oltre la dinamica scolastica. Li hanno portati nella realtà! Grazie.

Nicolò Giovanni Martino
Studente
Liceo Scientifico Cremona
Al primo anno

Milano
07.07.2024


L’esperienza Design in Town non è stata per me solo un’esperienza formativa, in cui per due settimane ho appreso le arti della fotografia, del video, del design e della grafica, ma è stata anche un’esperienza sociale. Ho incontrato persone speciali con cui sono riuscito a legare nonostante alcuni anni di differenza. Ho vissuto in una realtà completamente diversa dalla mia dove ho incrementato il mio modo di essere autosufficiente e responsabilizzato. I ritmi sicuramente erano pesanti ma questo non ha affatto rovinato questa esperienza anzi, probabilmente, l’ha migliorata, facendoci lavorare meglio e in modo più efficace.

Laura Ridolfi
Studente
Liceo Artistico Klee Barabino
Al secondo anno

Genova
07.07.2024


È stata un’esperienza unica da rifare. Si creano legami unici che ti porti dietro per sempre.

Kim Prinetti
Studente
Fondazione Sacro Cuore Liceo Artistico
Al primo anno

Bellinzago Lombardo (MI)
07.07.2024


Esperienza unica nel suo genere.
Nonostante alcune mancanze e la fatica che chiedono i workshop e l’ambiente, posso dire che come esperienza è stata veramente meravigliosa, sopratutto dal punto di vista delle amicizie e delle persone che ho conosciuto…

Roberta Mercaldi
Studente
Liceo scientifico A. Volta
Al terzo anno

Foggia
07.07.2024


Serve più tempo per la doccia e meno per il risveglio muscolare…

Giulia Agosteo
Studente
Liceo Artistico U. Boccioni
Al primo anno

Milano
07.07.2024


Esperienza unica e da rifare per i legami che si creano.
La consiglio per chi vuole fare tanta amicizia e imparare tante cose nuove.

Giulia Purificato
Studente
Liceo Artistico Umberto Boccioni
Al primo anno

Milano
14.07.2024


Bell’esperienza, tornerò l’anno prossimo.

Valeria Di Bonito
Genitore di Lettieri Giulia
Liceo Artistico Severini

Ravenna
10.07.2024


Camp studiato e organizzato nei minimi dettagli, ottima comunicazione con gli organizzatori, costanti aggiornamenti delle attività durante il Camp.

Alberto Croce
Genitore di Matilde Croce
Istituto Sacrocuore Milano

Milano
10.07.2024


Per Matilde Design in Town è stata sicuramente un’esperienza interessante per gli argomenti trattati e le discipline proposte.
E’ stata anche una forte esperienza formativa e un’occasione di socializzazione.
Quello che andrebe migliorato: molto giovani tutor dovrebbero canciare atteggiamento e ricordarsi che Design in Town non è un corso di addestramento reclute.
Ed inoltre l’igiene di dormitori e soprattutto dei bagni (che sono in numero insufficiente) andrebbe curata di più.

Mirea Dotti
Studente
IISS Gorjux
Al primo anno

Bari
07.07.2024


Allora tutto sommato è stata una bella esperienza.
Non è un luogo per rilassarsi ed è molto faticoso più di quanto mi sarei aspettata.
La cosa positiva è che si creano tante amicizie.
Avevo pensato di mollare alla prima settimana perché era molto stancante e non ero abituata a lavorare così tanto per produrre dei progetti ma stando in buona compagnia ho deciso di continuare.
C’è davvero poco tempo libero per riposarsi e si dorme molto poco.
L’igiene non è il massimo e i bagni delle ragazze spesso si allagano.
Se non pulite durante la giornata c’è la probabilità che ve lo facciano fare anche di notte.
Si mangia abbastanza bene sia all’esterno che all’interno del convento.
In conclusione è un’esperienza davvero intensa e non alla portata di tutti, ma penso la consiglierei.

Cristina Sangalli
Genitore di Agosteo Giulia
Liceo Artistico U. Boccioni

Milano
09.07.2024


Mia figlia è rimasta molto contenta di questo campus dove ha potuto stringere molte amicizie e imparare cose nuove grazie ai docenti. Note negative sono il poco tempo dato ad ogni singolo progetto e la mancanza di pulizia nelle camerate e nei bagni.

Marika Apperti
Genitore di Mirea Dotti
ITS Grafico Audiovisivo

Bari
09.07.2024


Esperienza positiva, in linea con quanto presentato e proposto dagli organizzatori. L’unico spunto di miglioramento che mi sento di dare è che l’assenza di pause e l’eccesso di richiesta e di stanchezza imposto spegne la creatività, nei ragazzi come nei lavoratori adulti di questo settore. Un po’ meno di rigidità stimola la passione, lo stress eccessivo la spegne e lo dico da addetta ai lavori. Comunque complimenti per la professionalità degli insegnanti, dei tutor e dell’organizzazione.